Non importa che tu abbia capelli lisci o ricci, la piastra per capelli è un alleato di bellezza che non può mancare tra i vari accessori di una donna! Ammettiamolo, nessuna donna vuole apparire imperfetta e i capelli in disordine sono il primo segnale evidente! Spesso i vari impegni quotidiani non concedono abbastanza tempo da dedicare alla cura dei capelli e per questo motivo li laviamo e asciughiamo di fretta la sera ed il risultato è quello di svegliarsi la mattina con una chioma selvaggia e indomabile! La soluzione è semplice: una piastra per capelli può risolvere il problema e in pochi minuti dona una piega impeccabile e soprattutto resistente. Ecco tutti i segreti per un risultato perfetto!

piastra per capelli
Come usare la piastra per capelli per una piega impeccabile (pixabay.com)

Ricci, lisci o mossi? Con la piastra per capelli cambiare look ogni giorno è possibile!

Il trend del momento parla chiaro: sì al mosso dall’aspetto naturale, che sia ben curato e dettagliato! Ed ecco che entra in gioco il miglior alleato in campo: la piastra per capelli! Non è indispensabile andare dal parrucchiere, basta scegliere la piastra giusta, ad esempio una piastra ghd (ad link) per capelli, e trasformare i propri capelli da ricci a lisci o viceversa sarà un gioco da ragazze!

Per ottenere i capelli mossi, con onde morbide e naturali, dopo una prima asciugatura basta dividere la chioma in sezioni e, utilizzando una piastra sottile dal design arrotondato avvolgere le ciocche attorno ad una delle trafile lasciando scivolare la piastra come se dovessi stirarli. Se si ha qualche minuto in più a disposizione, con l’aiuto di alcune mollette a becco, pinzare i capelli arrotolati. Una volta terminate le ciocche, basterà rimuovere i fermagli dai capelli sciogliendo delicatamente i boccoli e spruzzando un prodotto fissante per garantire una migliore tenuta durante l’arco della giornata.

piastra per capelli
Piastra per capelli ghd (https://www.notino.it/)

Come scegliere la piastra per capelli?

La cura per il look è un elemento ormai importante per tutte le donne. Molte preferiscono comunque recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia ma negli ultimi anni, per questioni di tempo e anche di denaro, molte donne hanno preferito acquistare una piastra per capelli perché investendo un costo contenuto il risultato è proprio come quello del parrucchiere! In commercio c’è una vasta gamma di piastre per capelli e in termini di qualità non sono tutte uguali. In fase di acquisto è importante preferire piastre che abbiano una qualità eccellente a garanzia che tratteranno i vostri capelli con le dovute accortezze. Ad esempio la piastra ghd (ad link) per capelli V Gold Max, un marchio pluripremiato e apprezzato da migliaia di consumatori che fornisce prodotti eccezionali di una resa e durata straordinari.

I materiali da preferire sono la ceramica e la tormalina che distribuiscono uniformemente il calore così da non sottoporre i capelli a zone di eccessivo calore. Quindi, non acquistate la prima piastra che capita ma accertatevi che i materiali di composizione siano eccellenti. Una volta trovata la piastra per capelli più adatta alla propria chioma, ottenere una piega perfetta sarà un gioco da ragazze, liscia, con onde morbide o boccoli voluminosi!

Capelli impeccabili e perfettamente in piega? Grazie alla piastra per capelli non è mai stato così semplice!

Leggi anche “Capelli bianchi naturali, la nuova tendenza



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



potrebbe interessarti anche: